Questo sito utilizza solamente cookies tecnici per migliorare la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

La rivista farmaceutica online

Informazioni Sanitarie

La Food and Drug Administration ha approvato un piano di gestione del rischio per una classe di analgesici oppioidi per la terapia del dolore da moderato a grave, a rilascio prolungato e a lunga durata.

Leggi tutto...

Per meglio tutelare la sicurezza dei pazienti, la FDA statunitense assegnerà a ciascun dispositivo medico un numero identificativo univoco.

Leggi tutto...

L’FDA, la Food and Drug Administration americana, ha vietato ad alcune aziende di proseguire la produzione e la distribuzione di medicinali contenenti ossicodone che non sono stati autorizzati.

Leggi tutto...

L’azienda farmaceutica Hospira ha ritirato alcuni lotti di farmaci iniettabili contenenti i principi attivi carboplatino, citarabina, paclitaxel e metotrexato a causa di un difetto nella fiala di vetro che li contiene.

Leggi tutto...

I giganti dell’industria farmaceutica soffriranno le conseguenze della decisione dell’India di distribuire farmaci generici gratuiti a tutta la popolazione.

Leggi tutto...

Un recente rapporto ha sottolineato i grandi cambiamenti che stanno avendo luogo nell’ambito della ricerca farmaceutica, le sfide affrontate dalle aziende del settore e le soluzioni per poterle gestire.

Leggi tutto...

I pazienti americani affetti da tumori hanno un accesso più rapido ad un maggior numero di medicinali oncologici rispetto ai pazienti europei, ma pagano di più per usufruire di queste terapie.

Leggi tutto...

L’FDA ha allertato i medici statunitensi sul rischio di convulsioni in pazienti con insufficienza renale trattati con cefepime, una cefalosporina usata per curare la polmonite e le infezioni del tratto genito-urinario, della pelle e intra-addominali.

Leggi tutto...

L’FDA ha diramato a medici e pazienti i risultati preliminari di uno studio clinico sull’ ondansetrone, dal quale è emerso che la somministrazioni per via endovenosa di singole dosi da 32 mg di ondansetrone possono indurre un prolungamento dell'intervallo QT e predisporre il paziente a sviluppare torsioni di punta, potenzialmente fatali.

Leggi tutto...