Chiarimenti sulle ricette elettroniche veterinarie

Il Ministero della Salute ha diramato alcune precisazioni relative alla dispensazione
dei medicinali veterinari in caso di terapia d’urgenza, con particolare riferimento
alla sostituzione del farmaco veterinario.

A questo proposito, il Ministero ha aggiornato la nota del 19 aprile 2019, fornendo
alcuni chiarimenti e rimandando la questione anche al confronto tra il
veterinario e il farmacista.

La sostituzione del medicinale da parte del farmacista è possibile in caso di medicinali veterinari prescritti con i relativi generici, solo per ragioni di convenienza economica: in questo caso non è necessario che il veterinario autorizzi la sostituzione e la nota specifica alcune situazioni in cui non è necessario l’assenso
telefonico del medico veterinario.

In alcuni casi, tuttavia, la sostituzione deve essere autorizzata dal medico veterinario
e regolarizzata con la ricetta elettronica entro 5 giorni lavorativi: il farmacista
dovrà quindi informare il veterinario della sostituzione e ottenere il suo
assenso. In caso di mancata risposta da parte del veterinario entro 5 giorni lavorativi, la richiesta di sostituzione si ritiene accolta per silenzio-assenso.

Informazioni Sanitarie

Articoli correlati

Read also x