Tetti di spesa

Nella riunione del Comitato Prezzi e Rimborsi del 23 e 24 Novembre 2011, sono state formalizzate le modalità per la vigenza dei tetti di spesa relativi all’appropriatezza prescrittiva di specialità medicinali e/o molecole.

Per poter determinare l’importo dell’eventuale sfondamento, il calcolo dello stesso verrà determinato sui consumi trasmessi attraverso il flusso della tracciabilità per i canali Ospedaliero e Diretta, ed il flusso OSMED per la Convenzionata. Le Aziende dovranno dunque fornire su base semestrale i dati di vendita relativi ai prodotti soggetti al vincolo del tetto e il relativo trend dei consumi nel periodo considerato, segnalando eventuali sfondamenti anche prima della scadenza contrattuale. Ai fini del monitoraggio del tetto di spesa, il periodo di riferimento per i prodotti già commercializzati avrà inizio dal mese della pubblicazione del provvedimento in GU, mentre per i prodotti di nuova autorizzazione inizierà dal mese dell’effettiva commercializzazione. In caso di richiesta di rinegoziazione del tetto di spesa che comporti un incremento dell’importo complessivo attribuito alla specialità medicinale e/o molecola, il prezzo di rimborso della stessa (comprensivo dell’eventuale sconto obbligatorio al SSN) dovrà essere rinegoziato in riduzione rispetto ai precedenti valori.