Convegni e congressi, prorogate ancora le modifiche straordinarie

Convegni e congressi, prorogate ancora le modifiche straordinarie

L’Agenzia Italiana dei Medicinali ha comunicato che, in seguito alla proroga al 31 luglio 2021 dei termini per lo stato di emergenza dovuto alla pandemia da COVID-19, anche i termini per le modifiche straordinarie che le aziende titolari di domande di autorizzazione per convegni e congressi possono attuare autonomamente sono prorogate di conseguenza.

In particolare, è possibile posticipare la data dell’evento nel campo note, con la dicitura “Evento spostato al xx/xx/2021 – Emergenza COVID-19” e il campo data impostato al 2121, e convertire gli eventi residenziali in eventi a distanza, inserendo nel campo “sede” della dicitura “FAD” l’indirizzo fisico della piattaforma e l’indirizzo web e lasciando i campi “nazione”, “regione”, “provincia” e “comune” come impostati originariamente, indipendentemente da quanto contenuto nel campo “sede”.

L’Agenzia ha ricordato che queste modifiche sono straordinarie e applicabili solo alle domande già valutate e/o autorizzate per eventi con date di svolgimento originarie o aggiornate comprese nel periodo di emergenza prorogata al 31 luglio 2021.

Per gli eventi successivi, le aziende dovranno inviare le dichiarazioni previste dalla FAQ 22 insieme a qualsiasi eventuale altra comunicazione, ma non prima di 7 giorni dalla data di inizio prevista dell’evento.

Per gli eventi plurisponsor le variazioni dovranno essere preventivamente concordate con l’Organizzatore ed essere comuni a tutte le pratiche collegate all’evento.

L’Agenzia ha infine ricordato che sono disponibili le caselle di posta integraconvcong@aifa.gov.it (per questioni procedurali) e helpdesk@aifa.gov.it (per problematiche tecniche).

Foto di Serdar Ablak da Pixabay 

Avatar

Informazioni Sanitarie

Articoli correlati

Leggi Tutto x